Elena Galeotti – Anna Pia Capurso

Incanto
L’opificio

delle farfalle

Laboratorio di canto e teatro per bambini e ragazzi – con Spettacolo finale

17-18 Febbraio, 2-3 Marzo, 9-10 Marzo con spettacolo finale

VIA ARMANDO QUADRI 2/E BOLOGNA

Incanto – L’opificio delle farfalle

Laboratorio di canto e teatro
per bambini e ragazzi…

Dove la parola manca, là comincia la musica; dove le parole si arrestano, l’uomo non può che cantare.
– Vladimir Jankélévitch

Il laboratorio teatrale nasce, in collaborazione con l’associazione Cantharide, dal desiderio di restituire al corpo un posto centrale nell’espressione degli affetti e delle emozioni attraverso l’esperienza del teatro.

L’opificio delle farfalle

Laboratorio di canto e teatro

Il laboratorio teatrale è un’esperienza importante, un viaggio che si compie con dei compagni alla scoperta di qualcosa che prima non è dato conoscere, una finestra che si apre su nuovi orizzonti inesplorati, misteriosi e bellissimi.

Durante il laboratorio proponiamo giochi ed esercizi fisici che hanno lo scopo di sviluppare una percezione più cosciente del corpo in relazione allo spazio e in una dinamica di relazione con l’altro. Desideriamo stimolare la fantasia di ciascun allievo e allieva, nel tentativo di liberare il corpo da un certo schematismo e da quell’omologazione diffusa che accorcia lo slancio dei nostri gesti e dei nostri pensieri.

Non è tanto quello che si dice a determinare il significato di un messaggio ma è ovviamente il come e le modalità possono essere infinite e tutte significative. Anche le parole spesso diventano delle prigioni, delle pietre pesanti e incomprensibili; spesso infatti si corre il rischio di fermarsi alla rappresentazione di ciò che pensiamo una parola significhi. Ma la parola è corpo, è ritmo, è emozione. Durante i laboratori cerchiamo di indagare sulla parola perché risulti sorprendente e infinitamente ricca se vissuta e detta tramite il corpo, improvvisando con esercizi sul ritmo, forma, peso.

Dal lavoro fisico alla comunicazione verbale per lasciar convergere i materiali prodotti nella trama di una storia scritta insieme agli allievi, attori-autori di un viaggio unico e indimenticabile .

Si costruisce un percorso di esplorazione tramite l’arte teatrale, per vivere in un modo “altro” ciò che si sperimenta a casa, nella vita quotidiana (per i più piccoli) o che si studia sui libri di scuola.

Durante i laboratori cerchiamo di portare i ragazzi alla scoperta di quanto possa essere sorprendente e infinitamente ricca la stessa parola vissuta e detta tramite il corpo, il ritmo e le emozioni. Si parte sempre dal lavoro fisico per assecondare la relazione in gruppo tramite esercizi e giochi relativi al ritmo, alla forma e alle emozioni. Lo stesso lavoro si applica all’utilizzo della parola per poi lasciar convergere tutto il lavoro fatto, nella trama di una storia scelta con il gruppo.

Anna Pia Capurso curerà l’aspetto vocale e musicale, mentre
Elena Galeotti si occuperà del lavoro teatrale e di recitazione.
Al termine degli incontri sarà presentato il risultato del lavoro generale.

LE DATE DEL LABORATORIO


Il laboratorio è composto da sei incontri e si svolge su tre weekend

3 weekend intensivi
17-18 Febbraio
2-3 Marzo
9-10 Marzo

Ragazzi dagli 11 anni in sù…

Sabato 14:30-16:30
Domenica 09:00-11:00

Bambini dai 6 ai 10 anni

Sabato 16:30-18:30
Domenica 11:00-13:00

Spettacolo conclusivo Domenica 10 Marzo ore 18:00

Conosciamo gli insegnanti

ANNA PIA CAPURSO

Appassionata di canto, ne intraprende giovanissima lo studio.
Dopo essersi laureata in Lingue e letterature romanze presso l’Università degli Studi di Anversa (UFSIA e UIA) in Belgio, ha completato gli studi con una Formazione per l’insegnamento e ha continuato il suo percorso di formazione musicale presso i conservatori di Tilburg, Antwerpen e Bruxelles.
In passato ha lavorato come collaboratrice per le pubbliche relazioni e per la coordinazione di progetti internazionali presso il Vlaams Theater Institut, Bruxelles. Ma anche come collaboratrice esterna per progetti educativi presso Il Teatro Comunale di Bruxelles, De Munt/La Monnaie e Il Teatro Comunale d’Anversa, De Vlaamse Opera e come insegnante di Letteratura presso Hogeschool Antwerpen/Conservatorium, dipartimento d’arte drammatica di Anversa.

Ha realizzato numerosi laboratori musicali e teatrali per Musica vzw. (Neerpelt, Belgio) organizzazione specializzata per quanto riguarda progetti innovativi per l’educazione musicale.

Ha seguito vari corsi di perfezionamento con Emma Kirkby, Jill Feldmann e Monserat Figueras, Eric Van Nevel e Barthold Kuijken. A Bologna, dopo aver frequentato una specializzazione presso l’Università di Bologna, DAMS Musica, è sopratutto attiva come cantante di musica antica dando voce alla sua passione sia per la letteratura che per la musica. Canta con vari gruppi musicali e teatrali, tra i quali: Mediae Aetatis Sodalicium, Athestis Chorus, La Reverdie, Lucidarium, Melodi cantores, Cantaride, TPO Teatro di Piazza e d’Occasione, Muziektheater Transparant (Anversa), Het Muziek LOD (Gent), Zonzo Compagnie (Anversa), KunstenfestivaldesArts (Bruxelles), Radio Klara (Bruxelles) Ha cantato in vari festivals europei: Festival van Vlaanderen, Festival voor Oude Muziek Utrecht, KunstenfestivaldesArts, Festival de Aix en Provence. Ravenna Festival, MITO Settembre Musica (Milano/Torino) e registrato per Tactus, Amadeus, VRT e Radio Klara.

Inoltre collabora presso diverse scuole materne e primarie. come insegnante di canto e come insegnante di educazione musicale (anche propedeutica) svolgendo laboratori di musica.

Elena Galeotti

nasce nelle nebbie di Finale Emilia in provincia di Modena.

Dopo aver girovagato e studiato due anni al Lee Strasberg Theatre Institut di Los Angeles e sostato un altro anno per lavorare come attrice nelle produzioni della scuola dove entra in contatto con drammaturghi come Sam Shepard e David Mamet, torna in Italia e a Bologna si laurea alla facoltà di lettere e filosofia, indirizzo D.A.M.S spettacolo. Studia, lavora e frequenta seminari con registi e attori, tra cui Arnaldo Picchi e Claudio Morganti.

Dal 2005 fa orgogliosamente parte dell’anarchico Libero Gruppo di Studio di Arti Sceniche, fondato e coordinato da Claudio Morganti con cui porta avanti un percorso di studio, ricerca e collaborazione insieme ad altri splendidi artisti.

Fonda, insieme a Nicola Bruschi, l’Associazione Culturale Cantharide a Zola Predosa-BO e insieme si dedicano alla ricerca, produzione e organizzazione teatrale. Per anni ha diretto, sfidando non poche avversità, il progetto Contronatura ospitando attori e compagnie importanti.

Da anni si dedica con i compagni di Cantharide alla formazione teatrale, o meglio, al teatro nelle scuole per le scuole. In particolare cura due progetti permanenti extra-scolastici, rivolti agli adolescenti.

Associazione Culturale Cantharide

Si costituisce nel 2001 a Zola Predosa (BO) come gruppo teatrale di produzione spettacoli e laboratorio di ricerca sull’arte della messinscena e dell’attore. L’associazione è composta da un nucleo stabile di artisti con diverse competenze e dall’inizio ha sviluppato rapporti di collaborazione con altri enti ed artisti. L’attività che Cantharide svolge comprende la produzione di spettacoli; l’organizzazione di rassegne teatrali (Progetto Contronatura dal 2001) e progetti culturali: D’Umanità L’Attore in collaborazione con Drama Teatro, Per una Comunità di Passioni in collaborazione con Teatro Patalò; infine la ‘formazione’, sia all’interno delle scuole che extrascolastica, come il progetto speciale Mnemosyne-I Fili della Memoria in collaborazione con ANPI E ANED. Il gruppo collabora attivamente con l’Amministrazione Comunale di Zola Predosa, con la Regione Emilia Romagna (Cantharide è beneficiaria della L.R. 13/99 dal 2006) sia per la programmazione della rassegna teatrale che per le produzioni; ha collaborato inoltre per anni con la Fondazione ERT per i laboratori teatrali nelle scuole dell’Area Bazzanese; dal 2016 partecipa al progetto CLASS ACTION, L.R.37, del Distretto Culturale di Casalecchio, Bologna. Dal 2006 Elena Galeotti, direttrice artistica di Cantharide, fa parte del L.G.S.A.S. (Libero Gruppo di Studio d’Arti Sceniche) coordinato da Claudio Morganti, insieme ad un gruppo di circa 30 artisti. Dal 2017 al 2022 Cantharide ha gestito l’Auditorium Spazio Binario a Zola Predosa. Si sono occupati dello spazio Elena Galeotti, Ilaria Debbi, Riccardo Marchi e Anteo Ortu.

Guarda cos’è successo
nel precedente laboratorio

INCANTO
L’INVENTORE DELLE FARFALLE

⬇️

LE DATE DEL LABORATORIO


Il laboratorio è composto da sei incontri e si svolge su tre weekend

17-18 Febbraio
2-3 Marzo
9-10 Marzo

Ragazzi dagli 11 anni in sù…

Sabato 14:30-16:30
Domenica 09:00-11:00

Bambini dai 6 ai 10 anni

Sabato 16:30-18:30
Domenica 11:00-13:00

Spettacolo conclusivo
Domenica 10 Marzo ore 18:00

Prenota!



    Come ci hai conosciuti?
    Internet (es. Google)Volantino/LocandinaSocial (Instagram, Facebook...)PassaparolaConoscevo già lo spazioAltro


    Se non possiedi una email puoi chiamarci o mandare un SMS al numero +39 353 449 0986

    Dove siamo

    Via Armando Quadri 2/E Bologna

    Progetto sostenuto con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese

    Non perdere i prossimi eventi!